SFA: Salita Forza Agilità

La sequenza di Salita Forza e Agilità, si rivela un’esercizio tecnico e metabolico di grandissimo Valore.
 
In cosa consiste?
 
Si eseguono delle salite in bicicletta su tratti non troppo pendenti (tra il 5%-6%) con presa bassa del manubrio e busto basso sulla bici, come si usa nelle prove a cronometro.
Il rapporto da utilizzare dev’essere molto agile, 39x23-25, in modo da consentire una pedalata a 90-100 RPM in salita, tenendo una frequenza cardiaca tra il medio e la soglia anaerobica.
la peculiarità di quest’esercizio sono l’attivazione della catena cinetica posteriore nella pedalata e una buona attivazione della caviglia, i presupposti per riuscire a sviluppare una pedalata ad alta frequenza in salita. I benefici di questa attività, oltre che tecnici, sono anche metabolici, in quanto l’altissima frequenza della pedalata favorisce lo sviluppo capillare nelle masse muscolari coinvolte: quadricipiti e tutta la catena posteriore dei flessori, glutei lombari e i muscoli della gamba anteriori peronieri e tricipite della sura.
 
Consiglio di adottare questo allenamento inizialmente con ripetute brevi di 2’-3’ con rapporti molto agili, seguiti da recuperi pari alla durata della ripetuta.
Solo in seguito allungate anche a tratti in salita fino a 10’-15’. Grazie all’attivazione delle diverse catene muscolari percepirete benefici alla vostra pedalata in ogni situazione che vi può capitare, tratti in pianura, rientro in doppia fila nella fila veloce e migliorerete la rotondità della pedalata.