La giusta preparazione alla stagione sciistica

Sciare è un'attività sportiva che potremmo definire completa e complessa all'interno della quale i muscoli posturali rivestono una notevole importanza. Capita spesso che gli amanti delle sciate domenicali sottovalutino l'impiego del nostro organismo ed affrontino la giornata in montagna senza la sufficiente tonia muscolare, alla quale seguono quasi sempre mal di schiena, infiammazioni alle articolazioni come le ginocchia, tendiniti e tanto altro. Non meno importante è la stimolazione della componente cardiopolmonare, che deve avvenire con esercizi come lo swing con le kettlebell ad esempio, per affrontare la discesa con la sufficiente potenza aerobica: il famoso "core" in questo caso non è più una moda ma un caposaldo della postura potenziata e dlela prevenzione muscolo-tendinea. Vediamo insieme come rinforzarlo in previsione della settimana bianca:
PLANK FRONTALE
SIDE PLANK
VARIANTE AL PLANK FRONTALE CON FLESSO/ESTENSIONI ARTO TESO
VARIANTE AL SIDE PLANK CON ABDUZIONE/ADDUZIONE ARTO TESO
ESTENSIONI D’ANCA SU FITBALL PER ATTIVARE LA CATENA CINETICA POSTERIORE
SWING CON POTENZIAMENTO QUADRICIPITI E ATTIVITA’ CARDIOPOLMONARE PER LAVORARE SULLA COMPONENTE AEROBICA/ANAEROBICA A SECONDA DELLE CADENZE DI LAVORO
WINDMILL PER ALLENARE QUADRATO DEI LOMBI E AVERE LA DOVUTA TONIA IN UN MUSCOLO FONDAMENTALE PER LA POSTURA DELLO SCI A SALVAGUARDIA DELLA COLONNA
EQUILIBRIO SU FITBALL PER STIMOLARE LA PROPROCEZIONE DEL CORE IN SITUAZIONI SPECIFICHE DELLO SCI